Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Economia-e-finanza » John Bollinger: chi è?

John Bollinger: chi è?

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: elamedia
Parole: 438 | Visite totali: 140

Quando si parla di trading on line il nome di John Bollinger è assai ricorrente. Questo analista finanziario di origini americane, è infatti, l’ideatore di uno strumento di analisi molto utilizzato che porta il suo nome: le Bande di Bollinger.

John Bollinger nasce nel 1950 in Vermont. All’età di 22 anni, con l’acquisto del suo primo microcomputer, cominciò ad occuparsi di gruppi industriali e tramite la sua società, la Group Power, realizzò per loro un sistema di analisi grafica dei trend.

Con lo sviluppo della rete globale John iniziò a sviluppare le sue analisi anche sulle quotazioni azionarie creando equitytrader, un sistema in grado di fornire le quotazioni del mercato azionario.

Negli anni ottanta diviene capo analista della Financial News Network ma dopo 7 anni ed il passaggio ad un’altra emittente, decide di fondare la Bollinger Capital Management una società di gestione degli investimenti.

Oggi John Bollinger è un analista, nonché trader, di 67 anni pluripremiato per le sue analisi in campo finanziario ma, fondamentalmente, il suo nome è legato alle sue bande.

Bande di Bollinger: cosa sono?

Le bande di Bollinger sono degli intervalli inseriti in un grafico dei prezzi e tramite la variazione di questi ultimi, aiutano a calcolare come cambiano in un intervallo specifico di tempo.

Proprio sull’utilizzo di queste bande si basa la strategia di forex trading. Tutti i trader vorrebbero ottenere un profitto grazie ad una strategia perfetta per le opzioni binarie 60 secondi. Con queste opzioni si punta sul verificarsi di un evento in un determinato lasso di tempo. Questo sistema serve per portare a termine le operazioni con facilità.

Perché usare le opzioni binarie

Per far fruttare il proprio capitale non c’è niente di meglio della scelta del broker giusto e dell’utilizzo delle opzioni binarie perché sono uno strumento facile da capire ed utilizzare infatti consiste nella scelta di puntare su una di due opzioni disponibili. Questo dà già la possibilità di avere un rischio pari al 50% ma nello stesso modo si ha la stessa percentuale di probabilità di profitto. Inoltre, le opzioni binarie danno la possibilità di godere di profitti elevati che si aggirano tra il 70% e il 90% dell’investimento posto inizialmente. Bisogna però fare attenzione perché più il rendimento è elevato e maggiore sarà il rischio proprio a causa della volatilità del mercato su cui si basano appunto le famose bande di Bollinger che sono, infatti, un indicatore tecnico che consente di rilevare la volatilità presente su un determinato mercato.

Informazioni sull'Autore

Alessia Scotto

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.