Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Ambiente-e-natura » L'albero Drago di Tenerife

L'albero Drago di Tenerife

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: monica76
Parole: 584 | Visite totali: 6921

L'Albero Drago di Tenerife è chiamato in diversi modi, in base al luogo geografico in cui si trova viene anche chiamato Albero Drago delle Canarie o Albero Drago di Porto Santo. 

Il suo habitat naturale sono i luoghi secchi e fianchi soleggiati dei monti del Marocco e della Macaronesia. La sua chioma ricorda la forma di un fungo un pò appiattito.Il fusto cresce lentamente al ritmo di 12 cm all'anno.Il fenomeno della fioritura e la biforcazione avviene ogni 15 anni, a volte anche più di rado, possiamo considerarlo l'equivalente del Bradipo del mondo delle piante.

La dimensione media di questi alberi va dai 12 ai 15 metri, Orotava ospita i resti di uno di questi alberi che era arrivato a 23 metri di altezza, si ritiene che risalga a 6 millenni fa, che purtoppo è stato abbattuto durante una forte tempesta verso la metà dell'800.

Per questi alberi l'età può essere solo stimata perchè non hanno i tipici anelli annuali come gli altri alberi, ci si fa un'idea dell'età contando le diramazioni dei rami, purtoppo però il tempo che impiega il ramo per creare una nuova diramazione non è regolare ma può variare.

L'esmplare di Albero Drago che si trova a Icod ed los Vinos costituisce una delle principali mete turistiche di Tenerife, è un albero che si dice abbia oltre mille anni ma recentemente è stato stimato in base alle delle diramazioni dei rami che dovrebbe risalire solo al 1300.

Lo sviluppo di questo albero si suddivide in 3 momenti. I primi 10 - 15 anni, inizia con la crescita del tronco in verticale e si conclude con l'inizio della fioritura in punta. Nel secondo periodo avviene la fioritura e prosegue con la fruttificazione e successivamante la semina. Il fiore, sotto forma di ramificazione, è profumato e di colore verde o rosa chiaro.Questo frutto è assomiglia a una bacca arancione scuro o rosso arancio, il suo sapore è gradevole ed è più o meno grande quanto una mora. Nelle migliori condizione, il seme, può germogliare anche entro 1 mese.

Nella terza fase si ingrandisce la chioma, formata da foglie verdi e spinose. Essendo una pianta delle regioni sub-tropicali, il suo contesto ideale è un posto caldo e con forte luce solare diretta, poca umidità e un terreno con abbondanza di calcio e poco azoto.

Lo si può riprodurre col processo di margotta aerea, cioè si applica della torba (mantenuta sempre umida), su un ramo e si aspetta che questo radifichi, dopodichè lo si potrà tagliare e piantare come nuovo esemplare.

Nei tempi che furono la resina dell'abero Drago di Tenerife era impiegata in vari settori, da quello rituale a quello estetico. Il processo di lavorazione di questa resina è sempre stata facile, consiste nel farla asciugare e poi ridurre in polvere.

Al giorno d'oggi, questa resina viene utilizzata per il processo di fotoincisione, mentre l'intero abero Drago di Tenerife è impiegato, grazie alla sua particolare tolleranza alla siccità, come pianta ornamentale nei posti particolarmente secchi in cui non potrebbero sopravvivere altri tipi di albero.

Benchè sia presente in diversi luoghi in giro nel mondo, l'Albero Drago è da sempre ritenuto una delle 3 icone della natura di di Tenerife.

Informazioni sull'Autore

Monica Maggio

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.