Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Arte-e-cultura » Iniziare un corso di pianoforte: alcuni consigli

Iniziare un corso di pianoforte: alcuni consigli

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: eskimet
Parole: 528 | Visite totali: 1701

Capita spesso che le persone in età adulta decidano di recuperare dei sogni tenuti nel cassetto fin da bambini. A volte tale sogno consiste nell’imparare a suonare uno strumento come il pianoforte. Così queste persone, una volta raggiunta la tranquillità economica e familiare decidono di iscriversi a un corso di pianoforte.

Oggi vogliamo dare alcuni consigli a tutte le persone che iniziano a suonare il pianoforte in età adulta e ci soffermeremo soprattutto su alcuni concetti base.

1. La corretta impostazione delle mani

Dobbiamo fare subito un'importante considerazione: è fondamentale iniziare subito imparando la corretta impostazione delle mani e la postura con cui sedersi al pianoforte.

Infatti tali aspetti devono essere curati fin dall'inizio per evitare che l'allievo sviluppi delle posture delle impostazioni delle mani scorrette, che sarebbero molto difficili da correggere in futuro.

Inoltre spesso un'impostazione non corretta delle mani porta a delle tensioni muscolari e a un affaticamento eccessivo delle articolazioni. Tutto ciò può evolversi sviluppando poi delle fastidiose tendiniti che possono costringere chi suona il pianoforte a smettere di seguire il corso.
Ecco perché è così importante capire da subito come suonare correttamente il pianoforte.

Innanzitutto dobbiamo considerare il principio su cui si basa l'esecuzione pianistica: i tasti non vengono mai premuti, non si fa cioè uno sforzo muscolare per abbassare i tasti. Infatti i tasti del pianoforte vengono abbassati utilizzando esclusivamente il peso dei nostri arti.

Ciò è di fondamentale importanza perché in questo modo andiamo a ridurre tutti gli sforzi muscolari ed evitiamo di affaticare inutilmente le nostre articolazioni

Dobbiamo infatti considerare che le persone che suonano il pianoforte come professione devono esercitarsi anche molte ore al giorno e dunque sarebbe impossibile farlo se gli sforzi muscolari non venissero minimizzati.

Ecco dunque che in questo modo l'unica articolazione che andiamo ad utilizzare e che compie uno sforzo muscolare è quella della terza falange di ogni dito, che si piegherà formando una posizione ad uncino in modo di permettere al dito di non scivolare giù dal tasto di pianoforte.

2. Come sedersi correttamente al pianoforte

Vediamo ora come sedersi al seggiolino: dobbiamo essere innanzitutto ad una corretta altezza in modo da poter utilizzare al meglio il peso dei nostri arti. C'è un sistema molto semplice per verificare se il seggiolino del pianoforte è impostato alla corretta altezza: dobbiamo avere gli avambracci paralleli alle pavimento, in questo modo saremo sicuri di essere ad una corretta altezza.

Fin dall'inizio dei corsi di pianoforte è opportuno abituarsi a non piegare le gambe verso l'interno ma stenderle leggermente in modo che i piedi siano vicini al pedale del pianoforte stesso.

Ciò è di fondamentale importanza per avere una postura corretta nella seduta del pianoforte. Inoltre in un secondo tempo quando seguiremo un corso di pianoforte più avanzato, ecco che i nostri piedi saranno in posizione corretta tale da permetterci di utilizzare al meglio i pedali del pianoforte.

Ecco dunque che in questo modo, seguendo questi pochi consigli, saremo in grado di partire subito con il piede giusto iniziando il corso di pianoforte. In tale modo in poco tempo svilupperemo una corretta impostazione delle mani e ci siederemo al pianoforte in modo da poter applicare la tecnica imparata.

Informazioni sull'Autore

Francesco L'Erario

www.dentrolamusica.com

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.