Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Informatica-e-internet » Chiave auto codificata: come funziona

Chiave auto codificata: come funziona

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: Mario22
Parole: 482 | Visite totali: 43

Vista la loro diffusione nel mercato odierno, sapere cosa sono le chiavi d'auto codificate e come funzionano è importante per capire come agire in diverse situazioni.

Chiave: codificata: cos'è e come funziona

Prima di tutto bisogna capire che, per quanto possano sembrare uguali le chiavi di una stessa casa automobilistica, ogni chiave fa storia a sé ed è diversa dalle altre. Infatti, a prescindere dalla forma esterna, ciò che apre un’auto è la capsula interna contenuta nella testina in plastica della chiave. Si tratta in particolare di un trasponder solitamente in vetro, carbonio o in bronzo, che attraversa la chiave ed è isolato magneticamente, così da non poter essere smagnetizzato facilmente in caso di furto.

Il trasponder è in grado di inviare il codice alla centralina grazie alla presenza di una piccola antenna sul blocco di accensione. Dunque, all’inserimento della chiave, il codice in essa contenuto verrà letto nella presa della portiera e sotto il volante. La chiave e l'antenna quindi permettono di mettere in atto l'innovativo sistema di antifurto d'auto, ovvero l'immobilizer.

La scanalatura gioca di conseguenza un importante ruolo per garantire questo stato di sicurezza, dato che mette in contatto il codice della chiave con la centralina; l'auto quindi sarà in moto. Questo tipo di sicurezza avanzato garantisce un efficace livello di sicurezza per la macchina, la quale non potrà essere messa in moto da una persona che non è in possesso di queste particolari chiavi.

Se infatti verrà inserita una chiave che non possiede al suo interno il particolare codice, il sistema di sicurezza immobilizer bloccherà la pompa del carburante, il motorino di avviamento, gli iniettori e la trasmissione delle ruote.

Chiave codificata: smarrimento e costo di duplicazione

Una cosa da non fare mai però è una ed una soltanto: perdere le chiavi in dotazione! In quel caso ci sono due possibilità: o si utilizza una chiave duplicata, oppure si porta la macchina in concessionaria, andando incontro a cifre abbastanza elevate e dovendo aspettare un po' di tempo prima di poter riavere l'auto. Prima di prendere una decisione, è consigliabile informarsi su quanto costa duplicare una chiave e, una volta ottenuta una panoramica, optare per la soluzione che si ritiene più idonea.

L'ideale sarebbe quello di rivolgersi ad un centro chiavi di fiducia specializzato, il quale per poter ricostruire la chiave in tempi rapidi, necessiterá del codice numerico della chiave fornito in forma cartacea, il quale solitamente viene fornito al momento dell’acquisto dell’auto. Se però non si è in possesso nemmeno di questo codice, dovrà essere effettuata un’operazione di decodifica dalla serratura e la relativa ricostruzione della chiave da codice. In questo caso i costi saranno chiaramente molto più alti poiché si dovrà ricostruire la chiave partendo dal nulla.

Informazioni sull'Autore

Mario Angelofanti

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.