Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Marketing-e-webmarketing » Come posizionare un sito sui motori di ricerca

Come posizionare un sito sui motori di ricerca

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: AllKeys
Parole: 466 | Visite totali: 140

Il web marketing inizia ad essere una disciplina ampiamente utilizzata anche nel nostro paese, anche per via dell'emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19. All'interno del digital marketing uno degli ambiti in grado di generare un importante ritorno dall'investimento è la SEO. Vediamo cos'è e come funziona.

Posizionamento su Google

La maggior parte degli utenti tende a ricercare prodotti o servizi tramite due canali digitali. Uno di questi è rappresentato dal motore di ricerca, l'altro dai social network.

Il motore di ricerca più utilizzato nel nostro paese (e non solo) è sicuramente Google, per cui riuscire a strutturare una strategia per migliorare la visibilità del proprio sito web tra i risultati che Google stesso fornisce agli utenti è di fondamentale importanza per diverse ragioni, prima tra tutte l'aumento delle conversioni.

I metodi e le strategie focalizzate alla crescita del ranking su Google sono racchiuse sotto il termine "SEO", acronimo di search engine optimization. Nonostante non siano state esplicitamente dichiarate dal colosso di Mountain View, i fattori di ranking sono stati studiati in base all'analisi delle SERP per cui è possibile stilare un elenco di circa 200 variabili in grado di incidere sul posizionamento organico.

La cosa che risulta essere più complessa da analizzare è il peso specifico che ciascuna variabile è in grado di portare al ranking di un sito. Di seguito vediamo gli elementi che possono e devono essere presi in considerazione nell'obiettivo di migliorare le performance di una piattaforma:

1. Qualità dei contenuti;

2. Completezza e aggiornamento periodico delle informazioni; 

3. Meta tag (Tag title, Tag description, Tag heading);

4. Internal Linking;

5. Link Building;

6. User Experience.

In sostanza, si tratta di definire un architettura del sito web in grado di salvaguarda l'esperienza di navigazione degli utenti, fattore imprescindibile per essere premiati da Google insieme alla qualità, all'originalità ed al valore dei contenuti pubblicati. La Link Building invece, altra strategia da sempre utilizzata per incrementare il posizionamento di un sito, ha avuto modifiche sostanziali per via dei frequenti aggiornamenti dell'algoritmo di Google, ora in grado di valutare in modo sempre più preciso la bontà e la veridicità di questa tecnica finalizzata all'acquisizione di backlink da altri siti web.

La SEO, in conclusione, non corrisponde ad una scienza esatta ma è in grado di generare notevoli vantaggi per un'attività commerciale. Mentre le campagne sponsorizzate possono portare benefici a breve termine (grazie ad investimenti anche molto considerevoli), la SEO rappresenta una strategia a lungo termine che mira a posizionare un brand sul motore di ricerca in modo del tutto naturale, senza investimenti in sponsorizzazioni. 

Informazioni sull'Autore

Eugenio Ruberto

SEO Specialist at AllKeys

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.