Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Marketing-e-webmarketing » I vantaggi della SEO per e-commerce

I vantaggi della SEO per e-commerce

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: leonardo1976
Parole: 503 | Visite totali: 49

L’avvento del web ha ormai da anni rivoluzionato le regole generali del mercato, introducendo di fatto l’e-commerce come spazio virtuale attraverso il quale vendere qualsiasi tipologia di prodotti. Da Amazon a seguire, sono migliaia i siti dedicati esclusivamente alla vendita online di oggetti e servizi. Tra le varie forme di promozione online adottate, spicca l’ottimizzazione sui motori di ricerca, più comunemente conosciuta con l’acronimo SEO. Vediamo come questa attività può davvero fare la differenza in una strategia di marketing digitale per l’e-commerce.

SEO è un acronimo inglese che sta per “search engine optimization”, vale a dire “ottimizzazione sui motori di ricerca”. Detto in parole più comprensibili, si riferisce a tutte quelle attività volte ad aumentare la visibilità di un sito per chi cerca determinate parole chiave su Google. In pratica, rappresenta il pane quotidiano per un consulente SEO che ogni giorno compie tutto il necessario affinché un sito vada ai primi posti sui principali motori di ricerca. Si parla al plurale poiché, oltre all’arcinoto Google, ormai bisogna fare i conti con altri siti utilizzati per effettuare ricerche online, come per esempio Bing e Yahoo!.

Da queste prime informazioni, un proprietario di un e-commerce già è in grado di fiutare le opportunità di crescita che può avere, dal punto di vista delle vendite, se affida a un professionista o a un’agenzia il posizionamento del proprio sito.

Tra le ragioni per cui molti e-commerce non sfruttano per niente, o comunque investono poco nella SEO, ci sono svariate ragioni. Ad esempio, c’è chi ha deciso di puntare tutto sugli annunci Google ADS a pagamento per ottenere la visibilità necessaria, per non parlare dell’advertising sui social network come Facebook o Instagram.

Un’altra ragione per cui non vengono fatti degli investimenti nella SEO è che ottimizzare un e-commerce è tutt’altro che semplice e richiede un cospicuo investimento di denaro, oltre al fatto che i risultati potrebbero arrivare anche dopo molti mesi.

Infine, a complicare la situazione ci si mettono anche alcuni falsi miti come quello secondo il quale la SEO è, metaforicamente parlando, morta. Sono anni che presunti esperti di marketing digitale spargono ai quattro venti questa idea, la quale è totalmente falsa per un semplice motivo: finché esisterà Google, il concetto stesso di SEO sarà sempre vivo e vegeto. E all’orizzonte non sembra affatto che “big G” e gli altri motori di ricerca abbiano intenzione di chiudere i battenti!

Concludendo il discorso sulla SEO per l’e-commerce, quindi, investire in questa attività significa mettere una serie ipoteca su un futuro nel web all’insegna di vendite abbondanti, senza dover necessariamente investire migliaia di euro in campagne Google ADS che, una volta spente, proietteranno l’e-commerce nel “buio infernale” del web dove non arriva mai nessun visitatore.

Informazioni sull'Autore

Leonardo Guerrini

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.