Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Salute-e-benessere » Macchie rosse sulla pelle: cosa sono e come eliminarle

Macchie rosse sulla pelle: cosa sono e come eliminarle

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: Ludus
Parole: 1621 | Visite totali: 44

Hai mai notato macchie rosse sulla pelle?

Non sempre è possibile capire subito perché si formano: una delle cause può essere l’irritazione della pelle per vari motivi o anche un’infezione, oppure da altri fattori come un’allergia o una condizione medica.

Anche disturbi come orticaria o prurito possono provocare queste macchie.

Le singole macchie rosse sulla pelle possono essere un piccolo tumore benigno dei vasi sanguigni, chiamato emangioma. Potrebbero anche formarsi minuscole emorragie puntiformi, chiamate petecchie. Macchie rosse violacee più grandi possono invece essere disturbi emorragici.

Cause

Quali cause provocano le macchie rosse sulla pelle?

Questo disturbo è dovuto a una serie di condizioni, quali pitiriasi rosea, psoriasi, dermatite da contatto o dermatite del nuotatore, angioma a ciliegia, lichen planus, cheratosi pilare, tigna, rosolia, acne rosacea, eruzione cutanea o herpes zoster.

Pitiriasi rosea

È una condizione infiammatoria della pelle e appare come un’eruzione cutanea rossa. Non se ne conoscono le cause, ma probabilmente deriva da un’infezione virale. Provoca macchie di forma ovale, rosse e talvolta squamose, che presentano un bordo rialzato.

I sintomi della pitiriasi includono:

  • Gola infiammata
  • Prurito
  • Mal di testa
  • Febbre

In genere scompare da sola e non ha bisogno di trattamenti, eccetto rimedi per lenire il prurito.

Psoriasi

È una malattia autoimmune, probabilmente causata da una combinazione di fattori genetici e ambientali, che provoca la formazione di chiazze squamose e pruriginose sulla pelle di gomiti, ginocchia, cuoio capelluto o in qualsiasi altra parte del corpo.

Esistono diversi tipi di psoriasi e i trattamenti possono includere creme e farmaci applicati sulla pelle, terapia della luce e farmaci iniettabili.

Dermatite da contatto

È un problema comune che si verifica quando la pelle entra in contatto con una sostanza irritante o a cui è allergica e appare come un’eruzione cutanea rossa pruriginosa con protuberanze.

Potresti anche notare pelle secca o gonfia o, screpolata e squamosa su qualsiasi parte del corpo.

Esistono 2 tipi principali di dermatite da contatto che possono provocare macchie rosse sulla pelle:

  1. Dermatite irritativa da contatto: si sviluppa quando la barriera protettiva della pelle è indebolita e la pelle è irritata da una sostanza.
  2. Dermatite allergica da contatto: compare quando il sistema immunitario reagisce contro una sostanza chimica, provocando un’eruzione cutanea.

I sintomi della dermatite da contatto sono:

  • Eruzione cutanea
  • Pelle secca che si screpola o scura e ispessita
  • Gruppi di piccoli puntini rossi sulla pelle
  • Orticaria o lividi estremamente pruriginosi
  • Intenso prurito o sensazione di bruciore
  • Vesciche
  • Sensibilità alla luce solare

Dermatite del nuotatore

O prurito del nuotatore, è un’eruzione cutanea dovuta ad acqua infestata da un parassita. Le lumache vengono infettate dal parassita e lo diffondono in stagni, laghi e oceani. Quando le persone nuotano nell’acqua, i parassiti possono attaccarsi alla pelle, scatenando in alcuni una reazione.

Provocano bruciore e prurito e piccoli brufoli rossastri o vesciche.

Il prurito del nuotatore normalmente scompare da solo in circa una settimana e in genere non richiede cure mediche.

Angioma a ciliegia

È una piccola crescita cutanea non cancerosa che appare come macchie rosse sulla pelle, o anche viola, composta da vasi sanguigni. Questo angioma si forma spesso sul busto, ma anche su braccia, gambe e cuoio capelluto.

Sono diagnosticabili con un esame visivo e in genere non richiedono cure.

Lichen planus

Purtroppo non si conosce molto del lichen planus. È una condizione che provoca protuberanze viola rossastre in rilievo in diverse aree del corpo, anche se le più comuni sono polsi, schiena e caviglie.

Nelle aree in cui le macchie continuano a riapparire, la pelle può diventare ruvida e squamosa, diventando anche pruriginosa.

Il lichen planus non può essere curato, quindi i trattamenti si concentrano sulla gestione dei sintomi.

Cheratosi pilare

È una comune condizione che provoca piccole macchie rosse sulla pelle con protuberanze, bianche o color carne, che si forma spesso sulle parti esterne delle braccia, ma a volte anche sugli avambracci e la parte superiore della schiena.

I sintomi di includono:

  • Pelle che si sente ruvida o secca
  • Macchie di piccole protuberanze indolori sulla pelle
  • Prurito

Tigna

Si tratta di una comune infezione fungina della pelle che provoca un’eruzione cutanea rossa, a chiazze e circolare con un bordo rialzato, che a volte può causare desquamazione, ma in genere non è dolorosa.

Può formarsi spesso visto sulle braccia e sulle gambe, anche se può apparire su qualsiasi parte del corpo.

È altamente contagiosa e si diffonde facilmente attraverso il contatto pelle a pelle o con oggetti e superfici contaminati. Anche gli animali domestici possono trasmettere il fungo.

Se non è trattata correttamente, può diffondersi e potrebbe richiedere una prescrizione antimicotica orale.

Rosolia

È un’infezione virale contagiosa che si verifica come un’eruzione di piccoli punti rossi o rosa, di solito prima sul viso, diffondendosi poi al tronco, alle braccia e alle gambe. Le infezioni da rosolia causano anche febbre, mal di testa e linfonodi ingrossati.

Acne rosacea

È una condizione della pelle che provoca irritazione, arrossamento e piccoli brufoli, anche se può svilupparsi a qualsiasi età, spesso compare negli adulti fra 30 e 60 anni, persone con pelle chiara e donne in menopausa.

I sintomi della rosacea includono:

  • Pelle irritata o arrossata su fronte, naso, guance e mento o spessa sul viso
  • Vasi sanguigni visibili sotto la pelle
  • Piccole protuberanze o brufoli
  • Occhi rossi, pruriginosi o lacrimosi
  • Infiammazione delle palpebre
  • Visione offuscata

Eruzione cutanea

Spesso le macchie rosse sulla pelle sono dovute a un’eruzione cutanea, che si verifica quando i pori della pelle si ostruiscono mentre si suda, durante l’esercizio o in un clima caldo o umido.

Se il sudore non riesce a raggiungere la superficie della pelle, allora si possono formare piccoli grumi che sembrano vesciche, rossi o pieni di liquido trasparente, con protuberanze pruriginose o dolorose.

Spesso si forma nelle pieghe della pelle o nelle aree in cui si accumula il sudore, come le ascelle, il torace, la schiena, le braccia e l’inguine. Nei neonati può formarsi intorno al collo.

Di solito scompare quando la pelle si raffredda. I sintomi fastidiosi possono essere trattati con unguenti e creme.

I sintomi dell’eruzione cutanea includono:

  • Piccole protuberanze rosse chiamate papule
  • Protuberanze sode e color carne
  • Sensazione di prurito o puntura
  • Sudorazione lieve o assente nella zona interessata
  • Infiammazione e dolore
  • Vertigini
  • Nausea

Herpes zoster o fuoco di Sant’Antonio

È un’eruzione cutanea dolorosa con vesciche che si sviluppa su un lato del viso o del corpo, provocato dal virus della varicella zoster. Questo virus può comparire anche a chi già contratto la varicella, causando l’herpes zoster.

È un disturbo più comune negli anziani.

Come eliminare le macchie rosse sulla pelle?

Abbiamo visto che molto spesso si tratta di disturbi o reazioni dovuti a particolari condizioni di salute, quindi per prima cosa, quando noti delle macchie di color rosso o rosa sulla tua pelle, la prima cosa da fare è prenotare una visita specialistica da un dermatologo.

Tuttavia, per alleviare le eruzioni cutanee, si possono provare i seguenti trattamenti casalinghi:

  • Usare saponi, detergenti per il corpo e detergenti delicati e non profumati
  • Evitare di fare il bagno o la doccia in acqua molto calda
  • Mantenere la pelle colpita da macchie rosse asciutta e pulita
  • Indossare abiti larghi e traspiranti
  • Non sfregare o graffiare l’eruzione cutanea
  • Applicare un impacco freddo per alleviare gonfiore e dolore
  • Applicare l’aloe vera sulla pelle interessata per ridurre il gonfiore e lenire il dolore
  • Usare creme idratanti per idratare la pelle secca e squamosa

Informazioni sull'Autore

Daniele Imperi - Sono un blogger e web writer freelance e mi occupo di servizi di scrittura per il web: redazione di articoli per blog e testi per siti web e correzione di bozze. Sono autore del libro "Adesso blog - Le 22 (immutabili) leggi del blogging.

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.