Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Salute-e-benessere » Stili di personalità tendenti ai disturbi ossessivo-compulsivi

Stili di personalità tendenti ai disturbi ossessivo-compulsivi

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: vittorio
Parole: 601 | Visite totali: 141

Le persone con questo stile di personalità si co-percepiscono in base ad una struttura di VALORI esterna ad esse.

Pertanto quando si altera la corrispondenza tra la propria esperienza e questo sistema di valori si produce un sentimento di incertezza, d’insicurezza e d’incompletezza.

Il perfezionismo, in questo stile di personalità è un tentativo che mette in atto la persona per ricomporre la certezza del senso della propria esperienza.

Si possono evidenziare vari tipi di disturbi di personalità ancorate a un sistema esterno di valori:

Disturbi ossessivo-compulsivi

Le ossessioni sono pensieri ripetitivi e frequenti che la persona non riconosce come proprie, anche se sono avvertite come appartenenti a sé. Le compulsioni invece sono caratterizzate da un’urgenza a compiere comportamenti ripetitivi, questi atti possono emergere da soli o a seguito di una ossessione.

Compiere questi rituali permette alla persona di ridurre il disagio emotivo indotto dalle ossessioni.

Le ossessioni come già accennato in precedenza sono la causa di una non corrispondenza tra l’esperienza in corso e un sistema di valori di riferimento esterno.

Le compulsioni servono a ripristinare un senso temporaneo di certezza; inoltre  possono modificarsi nel tempo a causa della diminuita efficacia, fino alla produzione di interminabili rituali che condizionano gran parte della giornata della persona coinvolta in questo disturbo.

Compiacenza logica

L’Altro incarna il sistema di valori sul quale la persona si definisce.

Queste persone provano sentimenti di colpa, vuoto e imbarazzo se non seguono il modello di riferimento che l’Altro incarna. Il senso d’incertezza causa spesso una ri-focalizzazione sul corpo generando diversi disturbi alimentari come ad esempio anoressia nervosa.

Accumulo compulsivo

Questo disturbo è caratterizzato dall’accumulo di oggetti che sembrano essere inutili o di scarso valore, queste persone vivono in ambienti malsani in cui l’accumulo di oggetti impedisce le normali attività negli spazi domestici come ad esempio l’impossibilità di camminare e di spostarsi da una stanza all’altra o di cucinare; inoltre l’accumulo patologico di oggetti può causare malattie alla persona stessa e/o ai familiari.

In questo disturbo il sistema esterno su cui la persona si co-determina sono gli oggetti stessi.

Esistono due tipi diversi di accumulo, quello strumentale che è legato all’utilità dell’oggetto in questione “non si sa mai” e l’accumulo sentimentale legato all’attaccamento emotivo agli oggetti stessi e al legame dell’oggetto con gli eventi passati. Gli oggetti servono per mantenere un “legame concreto e fisico” con il passato e con il tempo che passa.

Perciò gli accumulatori sono molto legati a questi oggetti e possono manifestare reazioni emotive negative molto forti se questi oggetti vengono toccati, spostati o buttati da altre persone.

Scrupolosità

Queste persone sono ancorate a sistemi morali o religiosi che danno un senso alla loro esperienza.

I temi più comuni legati a questa ossessione sono di tipo sessuale o religioso.

Queste persone hanno bisogno di aderire a queste regole e a questi valori diventando sempre più perfezionisti e rigidi, questo processo è spesso accompagnato da un forte senso di colpa e vergogna, che genera dubbi e ruminazioni. Questa rigidità aumenta i sentimenti d’incertezza in un ciclo che si auto-mantiene.

Queste persone passano le loro giornate a rimuginare su singoli episodi, in un’analisi minuziosa di particolari irrilevanti, per valutare la gravità dei propri peccati e le possibili punizioni da autoinfliggersi.

Informazioni sull'Autore

Dottoressa Alessandra Merola

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.