Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Scienza-e-tecnologia » Le caldaie a condensazione

Le caldaie a condensazione

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: Ludus
Parole: 513 | Visite totali: 3402

Le caldaie a condensazione sono caldaie che sfruttano il calore dei gas di scarico permettendo al vapore acqueo di trasformarsi in liquido di condensa. Possono essere installate in qualsiasi abitazione. In funzione dei sistemi di riscaldamento presenti, potrebbe essere necessario sostituire le condotte e montare nuovi radiatori.

Esistono due tipi di caldaie a condensazione:

  1. Caldaie a condensazione regolari: assicurano acqua calda tramite un serbatoio separato o un cilindro.
  2. Caldaie a condensazione combinate: forniscono acqua calda istantanea direttamente dalla caldaia.

Vantaggi delle caldaie a condensazione regolari

  • Indicate per grandi proprietà che richiedono una continua e simultanea produzione di acqua calda.
  • Adatte in zone con bassa pressione d’acqua.
  • Adatte in caso di sistemi di riscaldamento solare.

Vantaggi delle caldaie a condensazione combinate

  • Adatte per piccole proprietà con ridotta richiesta di acqua calda.
  • Indicate per piccole proprietà per l’assenza di una cisterna di alimentazione di acqua calda.

Come funzionano le caldaie a condensazione

Le caldaie a condensazione sono state progettate per permettere al calore di risalire attraverso un principale scambiatore di calore. Dopo la risalita i gas sono deviati verso un secondo scambiatore. Questo processo riduce la temperatura anche di oltre 50°C e causa la condensazione del vapore.

Rispetto alle tradizionali, le caldaie a condensazione hanno un’efficienza maggiore, dovuta alla riduzione della quantità di gas e della perdita di calore.

Perché scegliere le caldaie a condensazione

La gestione della casa richiede una ragionata gestione dei costi da sostenere e con l’aumento continuo dei prezzi del carburante bisogna studiare soluzioni economiche per gli elettrodomestici di uso comune. Entrano quindi in gioco le caldaie a condensazione, studiate per recuperare parte del calore.

Un’efficienza del 100% non è possibile – i fattori che riducono l’efficienza sono legati all’età dell’apparecchio e alla sua tipologia – ma una caldaia tradizionale raggiunge un valore del 75%. Il restante 25% del calore viene espulso. È necessario quindi recuperarne una parte per aumentare l’efficienza della caldaia.

Benefici delle caldaie a condensazione

  • Elevata efficienza energetica: una caldaia a condensazione presenta un’efficienza energetica del 15-30% in più rispetto alle convenzionali.
  • Risparmio economico: bruciando meno combustibile, queste caldaie riducono i costi di gestione, consentendo un elevato risparmio che compensa i costi di acquisto e installazione.
  • Riduzione dell’impatto ambientale: le caldaie a condensazione sono più ecologiche, poiché l’emissione di CO2 è inferiore rispetto alle altre.
  • Dimensioni minori: i moderni apparecchi sono più compatti e permettono di utilizzare meno spazio per l’installazione.

Informazioni sull'Autore

Daniele Imperi - Sono un web copywriter e mi occupo di gestione di contenuti per blog e siti. Ho competenze in scrittura per il web, SEO, social media.

Articolo scritto per EVO Studios.

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.