Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Scienza-e-tecnologia » Macchine per confezionamento, cosa c'è dietro una bustina di zucchero

Macchine per confezionamento, cosa c'è dietro una bustina di zucchero

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: Dario Tana
Parole: 571 | Visite totali: 6346

Anche a voi piace il ketchup sulle patatine? Oppure il miele nel caffé della colazione al bar? Oppure pulirvi le mani su una salvietta al profumo di limone dopo una bella cena con gli amici? E che dire dello shampoo monouso che si trova nel bagno dell'albergo che ci ospita?

Vi è mai capitato di dare un'occhiata più approfondita a queste confezioni? Queste confezioni si chiamano confezioni monodose e sono una grande soluzione per le aziende che producono i prodotti che verranno racchiusi nelle confezioni, per le realtà che acquistano questi articoli facili da stoccare, che sporcano pochissimo, che evitano sprechi e, anche, per le aziende pubblicitarie che utilizzano queste confezioni come veicolo di pubblicità. Spesso da combinazione di questi tre elementi producono un risultato davvero belle e di impatto.
Provate a dare un'occhiata alle confezioni monouso che vi passano per le mani e scoprirete qualcosa di veramente interessante!

Le bustine monodose possono essere utilizzate per una serie infinita di articoli. Dagli alimentari ai farmaceutici (l'aspirina?), dai liquidi alle polveri. Questi preziosi prodotti devono avere caratteristiche particolari che, ad esempio nel caso dei prodotti alimentari, garantiscano una chiusura ermetica e materiali utilizzati di altissima qualità che impediscono la formazione di ogni tipo di battere.

Le macchine che producono questo tipo di confezioni sono le Macchine Confezionatrici Verticali.

Le Macchine Confezionatrici Verticali

(che in inglese vengono chiamate VFFS e cioè Vertical Form Fill and Seal Machine) sono degli apparecchi che imballano e avvolgono il prodotto desiderato all'interno di uno speciale tubo. Infine il tubo viene sigillato ermeticamente per mantenere intatte le proprietà del prodotto contenuto.

Le Macchine Confezionatrici inseriscono il prodotto da confezionare (alimentare ma anche farmaceutico oppure estetico come uno shampoo) in un tubo di differenti materiali. Poi dopo una serie di passaggi sulla linea di produzione ad altissima velocità, il tubo viene saldato e tagliato con precisione millimetrica utilizzando al meglio la pellicola d'incarto e riducendo gli scarti. Queste macchine sono di altissima precisione e devono lavorare ad alte velocità per ottimizzare il processo di imballaggio.

L'incarto utilizzato per imballare il prodotto è sotto forma di bobina realizzata in materiale termo saldabile. A volte si utilizzano bobine di materiali composti (interno e esterno) oppure carta!

Questi apparecchi si chiamano Macchine Confezionatrici Verticali perché il dosaggio del prodotto avviene per caduta del prodotto ad esempio con dei sistemi a coclea. Inoltre le saldature presenti sull'incarto possono essere anche più di una, ad esempio 4. Alcune di queste saldature presentano delle zone pre tagliate che aiutano l'utente nella procedura di apertura. Pensate se non ci fossero i pre tagli nelle confezioni di ketchup...
Questi macchinari all'avanguardia utilizzano barre ad alte temperature per la saldatura oppure, nei modelli più moderni, impulsi a ultrasuoni. Tali impulsi permettono di lavorare a freddo. In questo modo i prodotti confezionati sono ancora più protetti e la procedura di stoccaggio è ancora più veloce perché non occorre aspettare il tempo di raffreddamento.

L'Italia è uno dei maggiori produttori di Macchine per Confezionamento. Questi gioielli di tecnologia sono uno dei nostri fiori all'occhiello tanto che una grandissima parte della produzione viene rivolta verso il mercato estero.

Basta partecipare ad una fiera specializzata per rendersi conto del numero sempre maggiore di produttori.

Informazioni sull'Autore

Dario Tana

da 15 anni consulente esperto commercio elettronico, consulenza Magento Rimini 

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.