Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Societa » Il certificato camerale

Il certificato camerale

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: Ludus
Parole: 541 | Visite totali: 4550

Un certificato camerale è un documento di valore legale – riporta la firma dell'addetto della Camera di Commercio e ha una validità di sei mesi – che contiene tutte le informazioni contenute nella visura camerale. Può essere richiesto nel territorio nazionale e attesta l'iscrizione dell'impresa al Registro Imprese e al Repertorio Economico Amministrativo (R.E.A.).

Perché, rispetto a una visura, i certificati camerali hanno valore legale?

  • Perché si tratta di informazioni certificate dalla Camera di Commercio
  • Perché sono documenti rilasciati in bollo e su carta filigranata
  • Perché presentano un bollino della Camera di Commercio per attestarne l'autenticità

Quali informazioni contiene un certificato camerale

Nei certificati camerali sono raccolte le informazioni camerali delle imprese:

  • dati dell'azienda
  • riferimenti d'iscrizione
  • sede legale
  • capitale sociale
  • partita IVA
  • oggetto sociale
  • amministratori dell'azienda
  • titolari dell'azienda con relative quote
  • soci dell'azienda con relative quote
  • albi ruoli e licenze
  • attività

Tipi di certificati camerali

Esistono 3 tipi di certificato camerale:

  1. Certificato Camerale Ordinario: è chiamato anche certificato camerale anagrafico o di iscrizione. È la visura camerale certificata e contiene tutte le informazioni relative all'azienda, prima elencate. Sono quindi informazioni attuali dell'impresa. Esiste anche una versione abbreviata del certificato ordinario.
  2. Certificato Camerale Storico: come dice il termine stesso, questo certificato fornisce le informazioni camerali dell'impresa a partire dalla data della sua costituzione e riporta tutte le modifiche intervenute nel corso del tempo.
  3. Certificato Camerale Artigiano: questo certificato riporta invece le informazioni camerali delle imprese artigiane, quindi il numero dell'albo, le sue attività e i titolari, i riferimenti d'iscrizione.

Il certificato camerale ordinario e storico possono anche essere richiesti con vigenza: questa versione contiene informazioni che attestano che l'impresa non è sottoposta a procedure come fallimento, liquidazione amministrativa coatta o procedure di regolamento giudiziario o di concordato preventivo.

Come richiedere un certificato camerale

I certificati camerali si possono richiedere in due modi:

  • allo sportello: recandosi al Registro delle Imprese o in qualsiasi Camera di Commercio e compilando un apposito modulo di richiesta
  • online: dal sito www.registroimprese.it, registrandosi, o tramite altri siti autorizzati che offrono questo servizio. Anche presso le Poste italiane è possibile richiedere i certificati camerali, tramite il servizio Certitel documenti CCIAA.

L'attivazione al sito del Registro delle Imprese è gratuita. L'unica spesa addebitata è di diritti di segreteria. Il servizio presso i distributori autorizzati, invece, ha un costo, ma di solito di poche decine di euro.

Informazioni sull'Autore

Daniele Imperi - Sono un web copywriter e mi occupo di scrittura di articoli per blog e article marketing. Scrivo per il web e creo contenuti dal 2000.

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.