Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Societa » Pulizie in casa: cosa fare quando ci sono bambini

Pulizie in casa: cosa fare quando ci sono bambini

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: serenapp
Parole: 541 | Visite totali: 1458

La pulizia in casa è un elemento fondamentale sempre, ma quando in casa ci sono anche bambini piccoli, la questione diventa ancora più delicata, specie se in famiglia c’è anche un cane o un altro animale domestico.

Molti genitori che scelgono di prendere un cane o un gatto in casa -specie se sono alla loro prima esperienza con un animale- non sono del tutto consapevoli dello sporco e dei germi che quotidianamente portano in casa; spesso con i cani ed i gatti che vivono in casa si tende a creare un vero rapporto di convivenza, e le zone accessibili al cane sono molte, a volte bagni compresi.

Una brava impresa di pulizie a domicilio sa certamente che la casa sterilizzata non esiste, ma pulire le superfici ed i pavimenti con regolarità e con prodotti per la pulizia igienizzanti è necessario per limitare il proliferare di microrganismi e batteri che inevitabilmente entrano in casa attraverso le zampe degli animali, i passeggini, la scarpe, oppure trasportati da piccoli insetti che entrano in casa approfittando di finestre aperte o di piccole fessure.

Ogni casa, anche la più pulita, è abitata da virus, batteri, funghi e microrganismi che convivono tranquillamente con l’organismo umano senza costituire nessuna minaccia nemmeno per i bambini, ma la formazione di sporcizia, polvere, favorisce la formazione di germi pericolosi per l’uomo.

Ci sono molti prodotti professionali che sono in grado di eliminare buona parte degli organismi dannosi che proliferano soprattutto nella zone dei pavimenti, fra le giunture della mattonelle o del parquet; per la pulizia professionale sarebbe ideale utilizzare pulitori professionali o meglio ancora rivolgersi ad una ditta di pulizie, che ha le conoscenze per utilizzare prodotti diversi su superfici diverse, in base alle esigenze della famiglia ed alle sue abitudini.

Di certo quando ci si trova a dover fare le pulizie fai da te, non conoscendo le caratteristiche delle superfici da pulire e nemmeno le componenti dei prodotti per la pulizia da supermercato, l’ideale è fare a meno proprio di questi prodotti, di cui spesso non conosciamo le caratteristiche ma soprattutto le controindicazioni, che spesso possono avere conseguenze anche sulla salute delle persone, se respirati o ingeriti.

Non potendo contare infatti sull’assistenza professionale di una ditta specializzata, meglio utilizzare quindi prodotti il più possibile naturali e innocui per l’uomo, come ad esempio l’aceto o l’alcool etilico denaturato. L’aceto infatti è un’ ingrediente infatti molto versatile, che può essere utilizzato senza problemi per la pulizia ordinaria delle superfici: diluito in acqua al 20%, 30% o 40%, può essere versato in spruzzini e vaporizzato quindi su lavandini, rubinetti e superfici. La concentrazione di aceto varia a seconda dell’igiene che si vuole ottenere e a seconda del grado di sopportazione che si ha dell’odore dell’aceto.

Se l’acqua del rubinetto non è molto calcarea, è possibile utilizzare quella, altrimenti per una pulizia migliore è più efficace utilizzare acqua distillata, che essendo priva di calcare è in grado di dare risultati ottimali soprattutto su vetri e acciaio.

Quando in casa c’è un animale è necessario pulire con regolarità anche i pavimenti, che a prescindere dal materiale, possono essere lavati con acqua calda e alcool etilico demineralizzato, che annienta o limita al minimo la presenza di germi.

Informazioni sull'Autore

Articolo a cura di Serena Rigato
Prima Posizione Srl
Web Marketing Agency

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.