Logo

Benvenuto nella directory di articoli gratuiti, Guest

Cerca:

Home » Viaggi-e-vacanze » Esplorando Tenerife

Esplorando Tenerife

  • pdf Articolo in PDF
  • |
  • stampante Anteprima di stampa
  • |

di: monica76
Parole: 602 | Visite totali: 6390

L'isola attira i villeggianti con il suo magnifico paesaggio che cambia da un mare caldo alle bianche montagne innevate. Tenerife è probabilmente l'isola delle Canarie più viva, con il suo contesto moderno e l'allegra vita notturna.

Per raggiungerla ci sono diversi voli di varie compagnie, da dicembre a febbraio questi voli sono spesso al completo, soprattutto di persone 'mature' in cerca di una fuga del freddo invernale.

A Tenerife il turismo è iniziato, anche se in maniere molto ridotta rispetto ad oggi, verso la fine del 19° secolo, quando i ricchi visitatori arrivano sull'isola a bordo di velieri o navi a vapore, a quel tempo le principali località di velleggiatura erano Puerto de la Cruz e la capitale di Santa Cruz.

Puerto de la Cruz è una città speciale, seconda per estensione solo a Santa Cruz, ha molto verde e un'atmosfera incantevole, per le strade ci sono caratteristici ristoranti con terrazze all'aperto e sul mare un incantevole vecchio porto.

Tra i sentieri che puoi percorre qui c'è Las Lajas: la pista si sviluppa lungo i boschi di Vilaflor e porta fino a San Roque. Inizia a Las Lajas ad una altezza di circa 2400 mt e porta a San Roque ad un'altezza di 1450 m.

Il sentiero, che inizia in direzione sud-est, è ben segnalato e prosegue in direzione est. Poco prima di arrivare si attraversa una zona che viene utilizzata per la coltivazione delle patate in cui vi sono le caratteristiche Jable.

Le Jable sono piccoli pezzi di lava e sono conosciuti per la loro caratteristica di assorbire e trattenere l'umidità, grazie alla loro porosità. Proseguendo lungo il sentiero si arriva nella località di Villalba. Questo percorso si sviluppa quasi interamente su terra normale e solo in minima parte su ciotoli.

Santa Cruz de Tenerife non è la meta ideale per chi ama l'architettura, però è il più grande porto marittimo delle Canarie.

Nel 1797 l'ammiraglio Nelson ha tentato senza successo a conquistare la città. L'ammiraglio era interessato a sottrarre l'oro portato dalle americhe che era stato trovato nel galeone San Jose, attraccato in quel momento al porto di Santa Cruz.

Fino all'ultimo censimento, del 2006, la popolazione di Tenerife era poco più di 850.000, probabilmente oggi sarà aumentata a causa dell'immigrazione.

La forma di Tenerife è approssimativamente triangolare, ha un'estensione di circa 90 km da nord a sud e 358 km di costa.

L'ultimo terremoto significativo (quasi il 5° scala Richter) a Tenerife è stato registrato nel 2002.

Parlando di golf, il Golf Del Sur è il fiore all'occhiello di Tenerife.

Un altra attrazzione naturale che si trova sull'isola di Tenerife è il promontorio di Los Gigantes, situato sulla costa nord-ovest. Los Gigantes si traduce in italiano come "I Giganti" e non c'è un nome più appropriato per le imponenti montagne, alte da 500 a 800 mt, che dal livello del mare si stagliano verso il cielo.

Si può anche fare una passeggiata lungo la parte superiore delle scogliere e seguendo il sentiero si arriva ai piedi delle montagne dove c'è una spiaggia.

Da non dimenticare che Tenerife offre anche un aria pulita, che ti favorirà sicuramente a calmare e rilassare la mente.

Informazioni sull'Autore

Monica Giazzi

Fonte: Article-Marketing.it

Ripubblica questo articolo gratuitamente nel tuo sito

Clicca all'interno dell'area e copia il contenuto evidenziato. L'articolo è così pronto per essere ripubblicato dove vuoi.